Indietro

29/05/2013 - Affidamento servizio di riscossione coattiva - Milano

Data: 29 mag 2013

Dal 1° luglio 2013 i Comuni devono gestire il servizio di riscossione secondo l’art. 52 del D.lgs 446/1997, ovvero esternalizzando il servizio o provvedendo direttamente alla sua erogazione. Nel tempo reso disponibile dal legislatore gli enti sono chiamati a valutare e scegliere le modalità di gestione dell’attività di riscossione volontaria e coattiva, per non mettere in crisi i già delicati equilibri finanziari. Gestire la riscossione coattiva in proprio? Dare vita ad un organismo partecipato che svolga il servizio di riscossione coattiva oppure affidarlo ai concessionari privati? ReteComuni - dopo il Convegno “La riscossione coattiva nel dopo Equitalia” del 20 febbraio 2013 sull’assunzione di una scelta gestionale che garantisca la massima efficacia della riscossione - intende ora promuovere un momento di riflessione sull’affidamento della riscossione ai concessionari privati, attraverso l’analisi degli elementi fondamentali del capitolato d’oneri, del bando di gara e del percorso giuridico-amministrativo propedeutico all’affidamento all’esterno del servizio.Il seminario, definiti il quadro regolatorio e le indicazioni generali legate alle possibili scelte gestorie da parte del Comune, si concentrerà sulle indicazioni generali per la predisposizione del Capitolato Generale e del relativo Disciplinare nonché delle varie fasi del procedimento di scelta dell’affidatario/concessionario nell’ambito delle procedura di evidenza pubblica previste dalla vigente legislazione, con particolare riferimento alle specificità e criticità dei servizi di riscossione dei tributi. Per gli enti aderenti a ReteComuni la partecipazione al convegno è gratuita.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.