Indietro

AGCOM: somme comunicazione istituzionale

Data: 24 mar 2009

Entro il 31 marzo 2009 le Amministrazioni pubbliche o gli Enti pubblici anche economici devono inviare all'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni la comunicazione riguardante le somme destinate, per fini di comunicazione istituzionale, all'acquisto di spazi sui mezzi di comunicazione di massa. Ciascuna Amministrazione Pubblica o Ente pubblico anche economico, ai sensi dell’art. 41 del Decreto legislativo del 31 luglio 2005, n. 177 e della Delibera dell’Autorità n. 139/05/CONS trasmette, in via telematica, il valore delle somme impegnate per l’acquisto, ai fini di pubblicità istituzionale, di spazi sui mezzi di comunicazione di massa relative a ciascun esercizio finanziario. Le modalità di ripartizione delle somme che le Amministrazioni pubbliche o gli Enti pubblici anche economici destinano, per fini di comunicazione istituzionale, all'acquisto di spazi sui mezzi di comunicazione di massa sono definite dal citato art. 41 del d.lgs. n. 177/2005 il quale, fra l’altro, stabilisce che “… devono risultare complessivamente impegnate, sulla competenza di ciascun esercizio finanziario, per almeno il 15 per cento a favore dell'emittenza privata televisiva locale e radiofonica locale operante nei territori dei Paesi membri dell'Unione europea e per almeno il 50 per cento a favore dei giornali quotidiani e periodici …”. La trasmissione telematica dei modelli va effettuata anche nel caso in cui le Amministrazioni pubbliche o gli Enti pubblici anche economici non abbiano impegnato, nell’esercizio precedente, alcuna somma per l’acquisto dei predetti spazi.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.