Indietro

Agenda europea sulla migrazione

In vista del Consiglio Europeo di marzo, la Commissione Europea ha pubblicato un bilancio sui progressi compiuti nell'attuazione dell'Agenda Europea sulle migrazioni a  4 anni dalla sua adozione, esponendo i provvedimenti ancora necessari per affrontare le sfide, immediate e future, che si pongono in materia di migrazione.

Per 3 anni consecutivi – si legge nel comunicato stampa diffuso -  i dati relativi agli arrivi sono costantemente diminuiti, e i livelli attuali rappresentano solo il 10% rispetto alle cifre del 2015, quando hanno toccato la loro punta massima. Nel 2018 sono stati rilevati circa 150 000 attraversamenti irregolari lungo le frontiere esterne dell'UE. Il fatto che il numero di arrivi irregolari sia stato ridotto non è tuttavia una garanzia per il futuro, considerando la probabile persistenza della pressione migratoria. È pertanto essenziale adottare un approccio globale alla gestione della migrazione e alla protezione delle frontiere. Continua la lettura dell’articolo

Relazione sullo stato di attuazione dell'Agenda europea sulla migrazione

 




Nessun commento. Vuoi essere il primo.