Indietro

Agenzia entrate: UE - Comitato permanente catasto, presidenza

Con l’avvio del semestre di Presidenza italiana dell’Unione Europea, l’Agenzia delle Entrate assume la guida del Comitato Permanente del Catasto, costituito a Ispra nel 2002 con l’obiettivo di sviluppare strategie e proporre iniziative comuni per ottenere un maggiore coordinamento tra i diversi sistemi catastali europei. Il passaggio di consegne è avvenuto nel corso di una conferenza internazionale, organizzata dalla Presidenza greca a conclusione del proprio mandato, dal 23 al 25 giugno 2014 ad Atene. A conclusione del meeting, la Presidenza italiana ha esposto anche il programma del prossimo semestre. Dall’analisi dei sistemi catastali europei agli scenari futuri - Nel corso della conferenza sono state presentate le ultime novità in materia catastale da parte degli Stati Membri dell’Ue, cui ha fatto seguito un confronto sulle prospettive future del catasto per l’elaborazione di una strategia comune nel prossimo ventennio. Inoltre, si è discusso del futuro ruolo del Comitato nell’ambito dell’Unione Europea, considerata l’importanza crescente assunta dagli Organismi nazionali che gestiscono le informazioni territoriali per l’attuazione di diverse politiche comunitarie. Cos'è il Comitato Permanente del Catasto nell'Unione Europea - Istituito il 14 ottobre 2002 come struttura di collegamento tra le istituzioni catastali dei Paesi membri dell’Unione Europea, il Comitato favorisce lo scambio di informazioni, esperienze e buone prassi sulle tematiche catastali. Una delle principali funzioni del Comitato è, infatti, quella di studiare e presentare agli organi dell'Unione Europea proposte coordinate su diversi aspetti che coinvolgono le banche dati di informazione territoriale.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.