Indietro

Aiuti di Stato agli aeroporti e alle compagnie aeree: comunicazione

È stata pubblicata la Comunicazione della Commissione recante orientamenti sugli aiuti di Stato agli aeroporti e alle compagnie aeree. Le nuove linee guida definiscono i termini massimi di aiuto ammissibili, a seconda delle dimensioni dell'aeroporto, puntando a garantire il giusto mix tra investimenti pubblici e privati. Le possibilità di concessione di aiuti sono quindi più elevate per gli aeroporti più piccoli che per quelli più grandi. Nel dettaglio, sarà consentito un aiuto operativo per gli aeroporti regionali (con meno di 3 milioni di passeggeri l'anno) per un periodo transitorio di 10 anni, per permettere l'adeguamento del loro modello di business. Per ricevere gli aiuti, gli aeroporti devono comunque elaborare un business plan teso alla piena copertura dei costi operativi alla fine del periodo transitorio. Per gli aeroporti con un traffico passeggeri annuo inferiore a 700.000 unità, si prevede un regime speciale con la possibilità di aiuti maggiori e rivalutazione della situazione dopo 5 anni. (GUUE C 99 del 4.4.2014)



Nessun commento. Vuoi essere il primo.