Indietro

ANCI: "In prossimo bando Sprar posti per disagio mentale"

Data: 17 mag 2016

"Incide per il 9%, sul totale degli individui con vulnerabilità, la quota di rifugiati con disagio mentale accolti nella rete Sprar. Molte le donne e i bambini vittime di tratta. Per questo ritengo opportuno che la riapertura del prossimo bando preveda non solo posti ordinari, bensì anche specialità per chi ha problemi conclamati di salute. Solo nel 2015 sono state 269 le persone affette da disagio mentale accolte nei nostri centri, che rappresentano, per carenza di posti specifici, solo il 40% del totale delle segnalazioni giunte allo Sprar”. Lo ha affermato Irma Melini, presidente della commissione Migrazione e accoglienza dell'ANCI, durante il meeting delle città sane, tenutosi a Palermo, avente ad oggetto "La salute dei migranti non è straniera".



Nessun commento. Vuoi essere il primo.