Indietro

ANCI: IV piano nazionale infanzia, Risorse siano strutturali

Data: 17 gen 2017

"Soddisfatti per l'incontro organizzato per la presentazione del Piano, presenti i rappresentanti Anci che hanno lavorato alla predisposizione del testo e alcuni rappresentanti di ministeri e Regioni coinvolti nelle politiche per l'infanzia e l'adolescenza". Parole di Cristina Giachi vice sindaca di Firenze e presidente della Commissione Istruzione Anci a margine dei lavori del seminario che si è svolto a Pisa su “IV Piano Nazionale di azione e interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva”, organizzato dall’Anci e dal Comune di Pisa. Un incontro in cui i Comuni "hanno ribadito le priorità degli interventi per rendere il IV Piano effettivo". Quali? "Una ricognizione delle risorse impegnate, una Cabina di regia per l'attivazione del Piano e una articolazione sui livelli territoriali locali della Commissione che possa sovrintendere la sua attuazione". Ma non solo, perché "insieme al ministero - ha puntualizzato Giachi - abbiamo ribadito la necessità di finanziamenti sulle politiche educative che non siano occasionali o sporadici. Da qui - ha aggiunto la presidente della Commissione Anci - può partire quella politica per il raggiungimento di obiettivi che oggi, per la prima volta, possiamo descrivere come la necessità di parificare il segmento di istruzione 0-6 all'idea della scuola dell'obbligo. Fino a qualche anno fa di questo non si poteva parlare - ha concluso Giachi - forse in un prossimo futuro potrà non rimanere un'utopia e diventare magari norma di legge". (anci.it) Grieco:"Bene il Piano, ora confronto e impegno comune per ottimizzare risorse" De Pasquale (Miur): “Ottimizzare processi e risorse per azioni efficaci e concrete” Tanti (ass. Arezzo): "Servono risorse, altrimenti resteranno solo buone intenzioni" Filippeschi: “Nuova sfida per alleanza tra portatori di bisogni” Blundo (Vicepr. Comm parl.): "Carenza di interventi che restano da colmare" la voce delle tre rappresentanti Anci nell’Osservatorio nazionale per l’adolescenza



Nessun commento. Vuoi essere il primo.