Indietro

ANCI: misurazione performance

Data: 16 nov 2010

Proseguire nella collaborazione già avviata nel 2009 a Torino per applicare la ‘riforma Brunetta’ a tutte le amministrazioni locali: questo il senso del protocollo d’intesa che è stato firmato dal presidente dell'Anci Sergio Chiamparino e dal ministro della Pa Renato Brunetta. “L’accordo che abbiamo sottoscritto lo scorso anno all’assemblea di Torino ha consentito di sviluppare una sperimentazione che ha interessato più di 400 comuni”, ha spiegato Chiamparino. “Si tratta adesso di recepire le risultanze di quell’attività, proseguendo così sulla strada della nostra collaborazione, che ha avuto un’altra tappa importante con l’accordo siglato con la Civit lo scorso settembre. Come Anci siamo favorevoli ad una riforma che privilegi la produttività, anche se questo obiettivo deve fare i conti con i ‘tagli’ delle risorse sulla produttività previsti dall’ultima manovra", ha precisato il presidente Anci. Da parte sua il ministro Brunetta ha sottolineato il valore dell’intesa che, rispetto al passato, introduce la novità della formazione per tutte le amministrazioni comunali. “Grazie all’utilizzo di una piattaforma di formazione a distanza riusciremo ad entrare in tutti i Comuni, in modo da completare quel percorso di modernizzazione della Pa che si basa su trasparenza, produttività, efficienza e customer satisfaction”, ha precisato il ministro Brunetta. A svolgere le attività di supporto e di assistenza tecnica per la formazione a distanza previste dal protocollo sarà la società Formez Italia. 400 Comuni italiani rappresentanti circa il 32% della popolazione italiana hanno partecipato ad un progetto nazionale realizzato da ANCI con Hay Group per identificare il livello di efficienza di alcune aree: servizi sociali, viabilità e traffico, trasporto pubblico locale, asili nido, ambiente e pulizia. Le città metropolitane, i capoluoghi di provincia ed anche i piccoli Comuni, distribuiti in maniera omogenea su tutto il territorio italiano, hanno rappresentato un campione significativo e di particolare rilevanza. Per la prima volta in Italia, i Comuni potranno avere strumenti gestionali per migliorare la loro performance grazie alle informazioni di confronto disponbili, come richiesto dal DLGS 150. grazie a questa ricerca sono stati identificati una serie di indicatori di performance (gestionali ed economico finanziari) che potranno essere utilizzati come misuratori delle prestazione dei settori e più in generale dell'intero ente per la preparazione di documenti previsionali più efficienti. L'obiettivo complessivo è quello di migliorare le prestazioni di servizi a fronte di costi gestionali più contenuti. La ricerca è stata strutturata sulla base di un lungo processo di analisi effettuato da ANCI con HayGroup e con il coinvolgimento di diversi soggetti della PA. I risultati della sperimentazione sono disponibili sul sito www.meritoeperformance.anci.it.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.