Indietro

Apprendimento Organizzativo

Data: 10 apr 2015

Il termine Apprendimento Organizzativo (in inglese Organizational Learning) costituisce un campo di studi che si colloca all'interno della "teoria delle organizzazioni", della "psicologia delle organizzazioni" e simili; esso riguarda i modi attraverso i quali le organizzazioni apprendono e si attrezzano a rispondere alle sfide connesse alla evoluzione del loro contesto (esterno ed interno) modificando le prassi adottate in precedenza.
Ovviamente dire che le organizzazioni apprendono è una indebita reificazione: tutti i processi di apprendimento avvengono attraverso specifici attori sociali, alcuni dei quali - quando si parla di apprendimento organizzativo - riescono (anche in tensione dialettica con altri attori) a far prevalere le loro idee su come affrontare specifici problemi che interesano l'organizzazione in quanto tale.
Possiamo definire l'apprendimento organizzativo come il processo attraverso il quale un cambiamento relativamente permanente avviene nei modi con i quali - attraverso i soggetti che hanno facoltà di decidere - una organizzazione  modifica in modo relativamente permanente, criteri, modalità e prassi organizzative che erano adottate in passato per definire ed affrontare problemi attinenti ad una determinata sfera di attività.
Espressioni quali "deutero apprendimento" (Bateson, 1977 1)  o“apprendimento a circuito doppio" (Argyris e Schon, 1978 2) sono state proposte per cogliere i tratti distintivi del processo di apprendimento organiizzativo, processo che comporta una discontinuità, una nuova prospettiva, nel modo di vedere e affrontare i problemi in questione: una ristrutturazione cognitiva, quindi, dei quadri di riferimento e dei programmi di azione che - per così dire - mette radici nell'organizzazione.

1 G. Bateson, Verso un'ecologia della mente, Milano, Adelphi, (1977). Il termine "deuteroapprendimento" (o apprendimento di secondo livello) vale a descrivere il processo, contestuale a quello dell'imparare, attraverso cui si "impara ad imparare", comporta cioè una "metacognizione".

2 C. Argyris, D.A. Schon, "Organizational learning: a theory of action perspective", Reading, Addison-Wesley, 1978




Nessun commento. Vuoi essere il primo.