Indietro

Assimoco: Neo-welfare, rapporto 2016

Data: 31 mag 2016

Presentata il 25 maggio 2016, alla Camera dei Deputati, la terza edizione del Rapporto sul Neo-Welfare del Gruppo Assimoco “Un Neo-Welfare per la famiglia: Cooperare per una gestione consapevole del risparmio”. Lo studio mette in luce quanto la fiducia, messa a rischio dalle recenti cronache finanziarie che hanno visto come protagoniste diverse Banche italiane, la crisi economica di questi ultimi anni e l’analfabetismo finanziario siano un mix esplosivo cui prestare molta attenzione nel perseguire un obiettivo vitale in termini di neo-welfare, come la gestione consapevole del risparmio. Dal Rapporto è emerso che il tasso di alfabetizzazione finanziaria è generalmente basso nella popolazione, alcuni gruppi sono più vulnerabili finanziariamente e sono a più alto rischio di analfabetismo finanziario. Fra tutti, le donne e la millennial generation, ossia quella che comprende i nati tra il 1980 e il 2000, una generazione chiave per l'economia mondiale: • tre sono i fattori che stanno influenzando l’accesso dei giovani ai prodotti finanziari: poca fiducia nelle istituzioni finanziarie tradizionali; forte propensione all’utilizzo di risorse online; bassa alfabetizzazione finanziaria e comprensione dei termini tecnici finanziari • in media, solo il 30% delle donne risulta financially literate, contro il 35% degli uomini. Queste differenze tendono a essere particolarmente accentuate in alcuni Paesi. In Italia, per esempio, si registra un gender gap di addirittura 15 punti percentuali: il 45% degli uomini risulta financially literate contro il 30% delle donne. Inoltre si evidenzia che i 2/3 dei capifamiglia italiani dichiara di essere tentato di non fare alcun investimento finanziario e di restare “liquido”, conservando il denaro in casa o in cassette di sicurezza, anche se poi i comportamenti effettivi risultano molto più aperti e in evidente trasformazione dato il disinvestimento dai Titoli pubblici e l’investimento in quote di Fondi e in polizze assicurative, tanto per fare due esempi. Leggi tutto Sintesi rapporto



Nessun commento. Vuoi essere il primo.