Indietro

Buoni pasto elettronici per la P.A: indetta la gara europea

Data: 01 feb 2016

La Consip spa, società pubblica detenuta interamente dal Mef, ha indetto una specifica "gara europea" al fine di attivare la convenzione inerente la fornitura del cosiddetto "servizio sostitutivo di mensa" previo utilizzo di "Buoni pasti elettronici" rivolto a beneficio delle Pubbliche Amministrazioni, sotto forma di prima edizione.

Il conseguente Buono pasto elettronico è rappresentato, dematerializzato, all'interno di una "Card elettronica", dotata quindi di chip, che viene "letta", automaticamente, dalle apposite apparecchiature Pos, di cui verranno dotati gli esercizi pubblici convenzionati, dal fornitore dei buoni pasto.

Tale strumento telematico andrà quindi a sostituire, progressivamente, l'analogo titolo cartaceo, ossia il comune "buono pasto", attualmente in uso, al fine anche di ottenere maggiori vantaggi economici e procedurali, nella gestione del servizio, da parte delle Amministrazioni promotrici e, al contempo, contrastare al meglio l'uso distorto e non sempre puntuale e pertinente, fatto da parte degli utilizzatori finali.

Anche in virtù di tali vantaggi, le Pubbliche Amministrazioni, che acquisteranno le suddette tipologie di buono pasto elettronici, potranno usufruire dei vantaggi fiscali che sono stati introdotti con la legge di stabilità 2014.

La Gara in questione viene effettuata in analogia con le precedenti gare relative ai buoni pasto cartacei, ricorrendo al costante confronto con tutti gli operatori del mercato, allineandosi, ovviamente, alle indicazioni dell'Autorita' di vigilanza sui contratti pubblici oggi ANAC.

Cio' permetterà l'ottenimento, si confida, di un servizio efficiente, sicuro e di qualità, per le Amministrazioni e i loro dipendenti, la massima concorrenzialità, oltreche' la tutela delle esigenze degli esercizi commerciali convenzionati.

La convenzione, avrà durata di 24 mesi, prevede un massimale di fornitura di 500 milioni di euro. La medesima gara e' divisa in sette lotti (distinti per sei aree geografiche, più un lotto accessorio, quest'ultimo attivabile nel solo caso in cui si esaurissero uno dei lotti geografici, e questo al fine di garantire la possibilità alla PA di continuare ad approvvigionarsi di buoni pasto per i propri dipendenti).

Verra' utilizzata una procedura definita "aperta" e verrà aggiudicata con le modalità dell'offerta economicamente più vantaggiosa, seguendo criteri tecnici, valevoli 50 punti, e criteri economici, valevoli altrettanti 50 punti.

Il termine di scadenza per la presentazione delle offerte e' fissato per le ore 16 del 15 marzo 2016.

Per maggiori approfondimenti visionare il sito istituzionale della Consip.




Nessun commento. Vuoi essere il primo.