Indietro

Cavalcavia fantasma, sinergia Mit-Anas individua la soluzione

Con la collaborazione tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e l’Anas si è trovata una soluzione per garantire la sicurezza di tutti quei ponti e viadotti che insistono sulle strade Anas, ma di cui non si dispone della documentazione ufficiale di proprietà. L’accordo è garanzia di incolumità per coloro che viaggiando si trovano a passare sotto queste costruzioni.

 A seguito di una direttiva della Direzione generale per le strade e le autostrade e per la vigilanza e la sicurezza nelle infrastrutture stradali del MIT, Anas ha infatti inserito questi cavalcavia nel programma di ispezione trimestrale dei ponti e ha confermato l’impegno a intraprendere le azioni necessarie a garantire la sicurezza degli utenti che circolano sulla rete.

Approfondisci la lettura sul sito del MIT




Nessun commento. Vuoi essere il primo.