Indietro

CdM – Schema dlg - Commercio dati pubblici

Il Consiglio dei Ministri ha approvato lo schema di decreto legislativo che dà attuazione ad una Direttiva Comunitaria (2003/98) che regola il riutilizzo dell'informazione nel settore pubblico, disciplinando la commercializzazione di dati meteorologici, statistici, territoriali ed ambientali e diversi altri dati pubblici, messi a disposizione di cittadini, imprese ed organizzazioni. Le pubbliche amministrazioni e gli organismi di diritto pubblico potranno avvalersi della facoltà di rendere riutilizzabile sul mercato le informazioni in loro possesso in base a modalità che assicurino condizioni eque, adeguate e non discriminatorie e determinare anche proventi per le amministrazioni cedenti. Con il provvedimento, infatti, è stabilita la possibilità (non l'obbligo) che i dati siano resi disponibili a pagamento sulla base di tariffe differenziate in relazione all'utilizzo a fini commerciali o non commerciali e, per alcune tipologie, l'uso sarà gratuito. A tale proposito i ministri competenti emaneranno specifici decreti con cui fissare le tariffe delle informazioni riutilizzabili e le modalità di pagamento. Gli introiti andranno al Bilancio dello Stato per essere poi riassegnati alle amministrazioni interessate. Nel caso in cui una pubblica amministrazione usi per fini commerciali documenti di altra amministrazione pubblica, si applicheranno le modalità di riutilizzo anche economico stabilite dal decreto legislativo varato oggi. Nel dispositivo sono pure elencati i soggetti esclusi dall'applicazione del decreto, compresi quelli su cui terzi detengono diritti di proprietà intellettuale o industriale.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.