Indietro

CGIA Mestre: TASI - per le imprese una stangata

Data: 04 mar 2014

Secondo un’analisi compiuta dall’Ufficio studi della CGIA, la Tasi (il nuovo tributo sui servizi indivisibili) costerà alle imprese italiane almeno un miliardo di euro. L’importo, che la CGIA ritiene addirittura sottostimato, è stato calcolato applicando l’aliquota base dell’1 per mille. “Alla luce delle difficoltà finanziarie in cui versano moltissime Amministrazioni comunali – dichiara il segretario della CGIA Giuseppe Bortolussi – questa situazione costringerà molti Sindaci ad applicare un’aliquota sugli immobili strumentali ben superiore a quella base. Di conseguenza, il prelievo che graverà sugli oltre quattro milioni e quattrocentomila unità immobiliari ad uso produttivo sarà sicuramente superiore al miliardo di euro inizialmente stimato dal nostro ufficio studi“. Sempre l’Ufficio studi della CGIA ha elaborato anche una seconda ipotesi utilizzando l’aliquota del 2,07 per mille. Per quale motivo si è deciso di fare una simulazione con questa misura?



Nessun commento. Vuoi essere il primo.