Indietro

Cloud computing

Data: 02 lug 2012

Il termine cloud computing (in italiano "nuvola informatica") indica un insieme di tecnologie informatiche che permettono, tipicamente sotto forma di un servizio offerto da un provider al cliente, di memorizzare/archiviare ed elaborare dati grazie all'utilizzo di risorse hardware/software distribuite e virtualizzate in Rete1.
Gli utenti finali accedono alle applicazioni basate su cloud tramite un browser web o mobile app, mentre il software e i dati vengono memorizzati su un server remoto. I provider di applicazioni cloud si sforzano di dare lo stesso servizio o anche un servizio superiore a quello in cui programmi ed i dati sono installati in locale sul computer dell'utenti finale.
Queste soluzioni tecnologie sono viste da alcuni analisti informatici come una delle maggiori evoluzioni tecnologiche offerte dalla rete Internet, da altri sono invece considerate essenzialmente una trovata di marketing.
Microsoft spiega il concetto in questi termini2:
Cloud Computing significa semplicemente gestire esternamente (online) le applicazioni e le attività, invece che all'interno delle tue quattro mura. I vantaggi non sono pochi.
Per prima cosa, un "hosting service provider" esperto gestisce tutta l'architettura informatica al tuo posto. Ciò significa che tutto quello che devi fare è accedere ai tuoi documenti e programmi via Internet. Se non te la senti di investire ingenti capitali in tecnologia, i servizi in hosting ti consentono di beneficiare di servizi IT normalmente riservati solo alle grandi aziende a costi decisamente inferiori.

[I vantaggi sono]:

  • Abbassamento dei costi: sottoscrivere software "in the cloud" riduce considerevolmente l’investimento
  • Costi di supporto inferiori: avrai sempre le versioni più aggiornate dei programmi, senza bisogno di supporto IT per l'aggiornamento
  • Rischi ridotti: la sicurezza dei dati diventa un problema del tuo hosting provider
  • Accesso ai servizi in ogni momento e in ogni luogo: lavora sui tuoi documenti via web, da casa o in qualsiasi altro luogo

Nella PA il Cloud computing è visto come soluzione per la dematerializzazione e la condivisione di dati tra le amministrazioni, e quindi come fattore abilitante (enabler) della semplificazione di processi amministrativi. Esso costituisce - assieme ai temi della banda larga, open data e smart communities - uno dei capisaldi dell'Agenda Digitale italiana3.

1 La definizione è tratta da wikipedia (URL consultato il 27-06-2012)

2 Vedasi il sito della Microsoft (URL consultato il 27-06-2012)

3 Vedasi Governo Informa (URL consultato il 27-06-2012)




Nessun commento. Vuoi essere il primo.