Indietro

CMC (Computer Mediated Communication)

Data: 23 mar 2015

Si parla di comunicazione mediata dal computer quando è possibile avviare e sostenere uno scambio comunicativo a distanza, in modalità testuale, vocale o grafica, attraverso una rete telematica (come tipicamente la rete Internet).
Lo studio della comunicazione mediata dal calcolatore ha accompagnato lo sviluppo delle interazioni in rete, ed in particolare l'impiego del groupware, l'adozione dei vari modelli di e-learning, nonché l'utilizzo dei social network.
Sotto il profilo delle caratteristiche tecniche della CMC, si distinguono la comunicazione asincrona e quella sincrona. La CMC asincrona si riferisce alle forme di comunicazione mediata dal computer caratterizzate dal linguaggio testuale, scritto, che può essere uno ad uno, uno a molti, di carattere privato, semiprivato, pubblico, attraverso soluzioni quali la posta elettronica, i newsgroup e le mailing list. ecc La CMC sincrona concerne quelle forme di comunicazione mediata dal computer che si svolgono "in presenza" degli interlocutori come chat, voip, video-conferenza, ecc.
Gli studi che hanno accompagnato lo sviluppo della CMC riguardano una pluralità di aree tematiche. Dal punto di vista delle dinamiche socio-psicologiche si studiano le modalità con le quali le persone ed i gruppi che comunicano tra loro per via telematica stabiliscono e mantengono relazioni tra loro (e si esamina cosa cambia rispetto alle tradizionali modalità comunicative). Dal punto di vista linguistico ed etnografico si studia l'impatto della CMC sulle forme linguistiche utilizzate (un esempio banale è quello dell'utilizzo degli emoticons), e si esamina come tali forme comunicative ridefiniscono i contesti di azione. Altri campi di studio riguardano le nuove forme di socialità. l'impatto sui processi cognitivi ed altro ancora.




Nessun commento. Vuoi essere il primo.