Indietro

Codice del processo amministrativo annotato con dottrina, giurisprudenza e formule

Data: 21 set 2010

Diversamente dal processo civile e da quello penale, il processo amministrativo non aveva un “codice”, la sua disciplina rinvenendosi in modo frammentato in una molteplicità di testi normativi, non sempre coordinati tra loro. Alla pluralità delle fonti si è accompagnata (e spesso ne è stata conseguenza) una situazione di incertezza interpretativa estesa ad innumerevoli profili.

Pur con tutte le perplessità già da più parti espresse in merito a talune parti della nuova disciplina, oltre che con riguardo ad alcune anche vistose lacune di previsione, va allora salutata con grande favore l’approvazione, con D. Lgs. 2 luglio 2010 n. 104, del nuovo Codice del processo amministrativo, quale strumento organico volto a canonizzare regole chiare e certe, requisito imprescindibile per una tutela effettiva.

La presente Opera, elaborata con il contributo dei più autorevoli studiosi italiani del processo amministrativo, è volta ad offrire un inquadramento analitico e approfondito della nuova disciplina, raccordata con il quadro normativo ed interpretativo previgente ed esaminata nel tentativo di focalizzare i problemi ermeneutici che è già dato cogliere con la prospettazione  delle possibili soluzioni applicative.

Quanto alla struttura dell’Opera, sotto ciascuna disposizione l’annotazione si articola in tre Sezioni, in linea con la struttura della Collana.

La prima consiste in un inquadramento degli istituti disciplinati e delle numerosissime novità introdotte, raccordate con il quadro normativo ed interpretativo previgente.

Nella seconda (“domande e risposte”) sono indicati in forma di domanda gli interrogativi interpretativi che nell’applicazione della disposizione possono emergere: segue la prospettazione delle possibili soluzioni interpretative, fornite tenendo conto dell’impatto che le introdotte novità possono avere sui percorsi ermeneutici formatisi sotto la vigenza del previgente impianto normativo.

Nella terza parte sono riportate le formule. 

L’opera è suddivisa in tre Tomi.

Il primo è dedicato all’analisi del Libro primo del Codice (artt. 1- 39), recante le Disposizioni generali, in specie i “Principi”, le norme relative alla competenza e alla giurisdizione, al giudice e alle parti, alle azioni e alle domande, alle pronunce giurisdizionali.

Nel secondo Tomo è analizzato il Libro secondo del Codice, recante la disciplina del processo amministrativo di primo grado.

Il terzo Tomo contiene il commento del Libro terzo (disciplina delle impugnazioni),  quarto (ottemperanza e i riti speciali, tra cui accesso, silenzio, decreto ingiuntivo, appalti, contenzioso elettorale), quinto (norme finali). Segue il commento agli allegati e al D. Lgs. 20 dicembre 2009, n. 198 (class action pubblica).

Completa l’Opera la Tabella delle norme a raffronto, volta a mettere anche visivamente in risalto le differenze tra vecchia e nuova disciplina, numerose tabelle esplicative del nuovo processo e un dettagliatissimo ed utilissimo indice analitico.


Autore: Roberto Garofoli e Giulia Ferrari

Editore: Nel diritto editore, 2010

Immagini


Nessun commento. Vuoi essere il primo.