Indietro

Codice della strada e contrassegno invalidi: interrogazione

L’on. Grimoldi (LN) si è rivolto al Ministro delle infrastrutture sollecitando l’adozione di una circolare esplicativa riguardante l'attuazione della normativa sul contrassegno invalidi, finalizzata a legittimare l'impiego del simbolo di cui agli allegati del regolamento di attuazione del codice della strada sui contrassegni rilasciati su tutto il territorio nazionale, garantendo da un lato il diritto alla libertà di circolazione per i soggetti disabili e dall'altro il rispetto della normativa sulla privacy. Alcuni comuni, ha infatti specificato l’interrogante, hanno interpretato la normativa di cui al dlg n. 196 del 2003 sostituendo il simbolo convenzionale della sedia a rotelle con il simbolo del comune stesso, venendosi a creare non poche incertezze sulla corretta applicazione della norma anche da parte degli organi di polizia locale. Si chiede, inoltre, di uniformare la normativa nazionale in materia di contrassegni per i parcheggi riservati agli invalidi ai criteri contenuti nella raccomandazione 98/376/CE che invita gli Stati membri ad elaborare il contrassegno di parcheggio per disabili secondo un modello comunitario uniforme che può essere utilizzato in parallelo con i contrassegni rilasciati negli altri stati membri, al fine di garantire ai soggetti disabili il diritto di circolare liberamente nel territorio dei Paesi dell'Unione europea.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.