Indietro

COE: investire sui minori

"Chi agisce dovrebbe iniziare a parlare e chi parla dovrebbe iniziare ad agire": questo è stato il messaggio principale della conferenza organizzata da "Eurochild I diritti dell’infanzia sono importanti: perché l’Europa deve investire nei bambini", a Bruxelles dal 5 al 7 luglio 2016. Esperti, decisori politici che operano in ambito di diritti sociali ed economici, minori e giovani hanno dibattuto sui diritti dei minori in un contesto di sfide alla stabilità economica e finanziaria. "Il ritorno dell’investimento nei diritti dei minori supera di gran lunga i potenziali costi associati alla correzione di risultati negativi. Pertanto, investire nei minori non è vantaggioso solo dal punto di vista sociale, ma anche dal punto di vista economico", ha affermato Gianluca Esposito, a capo del dipartimento per l’uguaglianza e la dignità umana del Consiglio d’Europa. I partecipanti all’evento hanno dibattuto sul coinvolgimento dei minori e dei giovani nel processo decisionale e nelle procedure di bilancio, sull’integrazione dei minori rifugiati e sull’informazione dei minori circa i loro diritti. L’evento si è svolto sotto il patrocinio di Sua Maestà la Regina dei Belgi. Comunicato stampa di Eurochild sulla conferenza



Nessun commento. Vuoi essere il primo.