Commissione: Agenda europea sulla sicurezza, seconda relazione

La Commissione europea ha presentato la sua seconda relazione mensile sui progressi compiuti per realizzare un'Unione della sicurezza efficace e sostenibile. In linea con quanto richiesto dalla tabella di marcia di Bratislava e con le conclusioni del Consiglio europeo di ottobre, tra i passi in avanti importanti compiuti nell'ultimo mese figurano il varo, il 6 ottobre, della guardia costiera e di frontiera europea, l'analisi approfondita delle iniziative avviate dalla rete di sensibilizzazione al problema della radicalizzazione, in particolare nei confronti dei giovani a rischio di radicalizzazione, e la proposta concernente un sistema europeo di informazione e autorizzazione ai viaggi (ETIAS), che fa seguito a quanto dichiarato a settembre dal Presidente Juncker nel discorso sullo stato dell'Unione del 2016. Tra l’altro: - la Commissione ha proposto di istituire un sistema europeo di informazione e autorizzazione ai viaggi (ETIAS) per rafforzare le verifiche di sicurezza sui passeggeri esenti dall'obbligo del visto. L'ETIAS raccoglierà informazioni su tutte le persone che si recano nell'Unione europea in esenzione dal visto, per consentire verifiche preventive in materia di migrazione irregolare e sicurezza. La Commissione esorta i colegislatori a iniziare urgentemente l'esame della sua proposta relativa all'istituzione di un sistema europeo di informazione e autorizzazione ai viaggi (ETIAS) – come richiesto dalla tabella di marcia di Bratislava. - la Commissione sta promuovendo attivamente l'attuazione della direttiva sul codice di prenotazione (PNR), per garantire che tutti gli Stati membri ne predispongano la piena attuazione entro maggio 2018.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.