Indietro

Commissione: diversità di genere

La Commissione europea ha adottato una strategia quinquennale per la promozione della parità fra uomini e donne in Europa. La strategia sulla parità di genere adottata dalla Commissione europea prevede una serie di azioni basate su cinque priorità: l'economia e il mercato del lavoro, la parità salariale, la parità nei posti di responsabilità, la lotta contro la violenza di genere e la promozione della parità all'esterno dell'UE. Queste misure consistono, tra l'altro, nell'attirare più donne nel mercato del lavoro e nel contribuire a realizzare l'obiettivo di un tasso di occupazione complessivo del 75% per uomini e donne fissato nella strategia Europa 2020; nel proporre iniziative mirate affinché più donne occupino posti di responsabilità nel settore economico; nel promuovere l'imprenditorialità femminile e il lavoro autonomo; nell'istituire una Giornata europea per la parità salariale per sensibilizzare l'opinione pubblica sul fatto che in Europa le donne continuano a guadagnare in media circa il 18% in meno degli uomini; nel collaborare con tutti gli Stati membri per combattere la violenza contro le donne, e specialmente per sradicare le pratiche di mutilazione genitale femminile in Europa e nel mondo. La Commissione europea si impegnerà inoltre in un dialogo annuale sulla parità di genere ad alto livello, a cui parteciperanno il Parlamento europeo, le presidenze del Consiglio europeo, i partner sociali europei e la società civile per valutare i progressi compiuti nell'attuazione della strategia. Le iniziative dell'UE a favore della parità tra uomini e donne hanno contribuito a migliorare la vita di molti cittadini europei. Alcune tendenze recenti si rivelano incoraggianti: aumenta la presenza delle donne sul mercato del lavoro (quasi il 60% in media nell'UE, rispetto al 52% del 1998) e sono migliorate la formazione e l'istruzione. Nell'Unione europea il 59% dei laureati è rappresentato da donne di età compresa tra 20 e 24 anni. Approfondimento



Nessun commento. Vuoi essere il primo.