Indietro

Comune Bologna: riorganizzazione servizi socio-assistenziali e socio-sanitari

“Con il Servizio Sociale Territoriale unitario superiamo la frammentazione nell'accesso ai servizi che si è dimostrata una fragilità - spiega l'assessore al Welfare Luca Rizzo Nervo – Si tratta di un progetto di riorganizzazione dei servizi, già oggetto di riflessione nel mandato precedente”. ll processo di riorganizzazione dei servizi socio-assistenziali e socio-sanitari, è stato infatti avviato lo scorso luglio con l'atto di indirizzo della Giunta che ha deciso di riunire i servizi sociali dei diversi quartieri sotto la responsabilità di una direzione unitaria e che si concluderà a gennaio del prossimo anno quando il Consiglio comunale sarà chiamato a votare la delibera che attribuirà le funzioni del servizio all'area Benessere di Comunità del Comune, di cui questa direzione fa parte. Il progetto prevede il mantenimento delle strutture territoriali per quanto riguarda l'accesso, la valutazione e la presa in carico degli utenti. Ci sarà una profonda rivisitazione delle modalità di accesso e accoglienza con l'obiettivo di ridurre i tempi di risposta. I bisogni saranno presi in carico in base alla progressiva complessità con risposte che saranno diversificate, dalla presa in carico comunitaria a quella specialistica nelle situazioni più complesse. Un cambiamento d'impostazione quindi che secondo la giunta di Palazzo d'Accursio risponderà meglio alle necessità dei cittadini rispetto ai nuovi bisogni che sono emersi in questi lunghi anni di crisi economica. segue



Nessun commento. Vuoi essere il primo.