Indietro

Comune Firenze: sicurezza stradale, nasce ufficio ad hoc

Nasce a Palazzo Vecchio l’Ufficio per la sicurezza stradale, un’unità comunale intersettoriale permanente che sarà il referente principale per conto del Comune in materia della gestione delle politiche di sicurezza stradale. E’ un altro passo che fa parte del progetto David per la sicurezza stradale, progetto proposto dall’Associazione intitolata a Lorenzo Guarnieri, vittima di un ubriaco alla guida, e che si aggiunge all’attività ‘sul campo’ messa in atto continuamente dalla polizia municipale: per esempio nei primi mesi di quest’anno sono già circa 1400 le infrazioni sanzionate grazie ai controlli effettuati anche in borghese e ai posti di controllo. La novità è stata presentata a Palazzo Vecchio dal sindaco, dall’assessore alla mobilità, dal comandante della polizia municipale Marco Seniga, da Stefano Guarnieri, dell’associazione intitolata al figlio Lorenzo, ucciso a Firenze da un ubriaco, e da Giuseppe Quattrocchi, consigliere del sindaco per la legalità e coordinatore dell’Ufficio città sicura. L’Ufficio sarà composto da cinque persone: un dipendente della direzione ufficio del sindaco, due vigili urbani, un dipendente della direzione generale (servizio toponomastica), un collaboratore del sindaco con specifiche competenze in tema di sicurezza stradale e infrastrutture. L’Ufficio si occuperà in maniera continuativa e sistematica di supportare sindaco e giunta nel proprio ruolo di indirizzo e controllo su un tema quale quello della sicurezza stradale considerato prioritario dall’amministrazione, e quindi di essere il punto di riferimento per le politiche in tema di sicurezza, dai controlli alla prevenzione, dal miglioramento delle infrastrutture alle statistiche di incidentalità.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.