Indietro

Comune Genova: pensionamenti in Comune, delibera della giunta

La Giunta ha deliberato una programmazione triennale di pensionamenti dei dipendenti comunali (dirigenti e non dirigenti) che porterà nell'arco del triennio al collocamento a riposo complessivamente di 319 persone (65 nel 2015, 83 nel 2016 e 171 nel 2017). L'Amministrazione comunale conferma in questo modo l'azione già intrapresa negli ultimi due anni e volta, oltre che al contenimento della spesa, ad aprire nuove possibilità di turnover. Nel triennio 2012-2014 la spesa per il personale è scesa da 237 milioni a 217 milioni. Il risparmio atteso per i prossimi anni ammonta a circa 1.100.000 nel 2015, 6.100.000 nel 2016 e 9.100.000 nel 2017. La manovra interesserà, tra gli altri, cinque dirigenti. Le cessazioni avranno decorrenza dal primo aprile 2015 e verranno realizzate automaticamente al raggiungimento dei requisiti di pensionamento con un preavviso di sei mesi. La possibilità di ricorrere a questo strumento, già utilizzato negli anni passati dalla Giunta comunale, è stata data dalla legge Madia approvata in estate, che ha esteso l'arco di applicazione della norma originariamente prevista fino al 2014. I dipendenti interessati, come nella passata esperienza, non subiranno alcuna penalizzazione economica. Si tratta di una manovra dall’entità rilevante che ha la finalità da un lato di limitare le spese di personale, dall'altro di dare maggior impulso al turnover che possa, almeno parzialmente, ringiovanire l’organico dell'Amministrazione comunale.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.