Indietro

Comune Milano: circolare luoghi religiosi

“Quale effetto produrrà questa ulteriore circolare regionale che riguarda i luoghi che ospitano associazioni e centri culturali di ispirazione religiosa? Quale idea – si chiede la vicesindaco con delega ai Rapporti con le Comunità religiose, Anna Scavuzzo - porta a pensare che ovunque si ritrovino persone accomunate da senso religioso sia necessario un controllo, un permesso, una pianificazione urbanistica? Il tessuto sociale milanese è ricco di associazioni, comunità di preghiera, comunità di famiglie, movimenti e centri culturali di ispirazione religiosa che tanto hanno dato e danno alla dimensione spirituale della nostra città: perché non riconoscere la valenza di queste esperienze invece di ostacolarne la libertà di attività con fardelli di regolarità urbanistica?”.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.