Indietro

Comune Milano: conciliare lavoro e famiglia si può

“Milano, città leader nel campo dell’occupazione femminile, risponde con una rete di servizi che supportano la famiglia e le madri lavoratrici, con una efficacia dimostrata dai fatti. Occorre proseguire su questa strada. Il coinvolgimento delle imprese è in questo senso essenziale. L’obiettivo del Think Tank promosso dal Comune di Milano è rinforzare la collaborazione tra Istituzioni, Aziende e Famiglie sui temi della conciliazione famiglia – lavoro”. Lo ha detto l'Assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali, Mariolina Moioli, in Sala Alessi a Palazzo Marino, intervenendo, all’incontro dal titolo ‘Think Tank’, promosso dalla Fondazione Marco Vigorelli, con le principali associazioni, enti, imprese sociali impegnate a promuovere e sostenere sul territorio le buone pratiche relative alla conciliazione famiglia-lavoro. Dal giugno 2007 il Comune di Milano ha assegnato oltre 1.000 bonus alle mamme che lavorano e che decidono di rimanere a casa con il proprio bambino fino al compimento del primo anno di età. Erogati, inoltre, con il Progetto Cicogna, oltre 6.500 contributi comunali alle mamme con reddito basso, dal sesto mese di gravidanza fino a 1° anno di età del bimbo. A Milano l’offerta di posti nido, anche grazie all’incremento del sistema pubblico-privato, è tra le più alte in Italia, ben superiore agli standard stabiliti da Lisbona, a conferma di un vero e proprio ‘modello’ di supporto alla famiglia e alla genitorialità.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.