Indietro

Comune Milano: i Blue Berets presidiano la metropolitana

“Pattuglie dei Blue Berets controllano le tre linee della metropolitana per garantire maggiore sicurezza ai passeggeri. Il servizio è ancora in prova e viene effettuato in forma ridotta con 4 pattuglie. A regime le pattuglie saranno 13 e i volontari impiegati 26. Se avremo riscontri positivi, dopo l’estate cercheremo di estendere l’esperimento anche su alcune linee di superficie a rischio, come la 90”. Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato. Gli 8 volontari, dotati di un geolocalizzatore che li tiene in contatto con la “control room” della Polizia locale, sono stati destinati al controllo di tutto il tratto milanese della linea gialla; dei tratti Pagano-Bisceglie, Pagano-Molino Dorino e Porta Venezia-Sesto Marelli della linea rossa e Loreto-Cascina Gobba e Cadorna-Famagosta della linea verde. Il servizio sarà svolto dalle 22.30 alle 00.30, sette giorni su sette, per dodici mesi all’anno. “L’avvio - spiega De Corato - è stato molto positivo. Molti apprezzamenti del servizio sono stati espressi soprattutto dalle donne, che hanno gradito la presenza sui convogli dei berretti blu. Su richiesta, un’anziana, che è scesa alla fermata Primaticcio, è stata accompagnata fino in superficie. Gli operatori hanno poi controllato che arrivasse sotto casa in tutta sicurezza. Nel mezzanino della fermata Lotto i Blue Berets hanno ritrovato un portafoglio con 7 carte di credito che è stato riconsegnato alla proprietaria, una donna olandese. Altri interventi hanno riguardato il contrasto a qualche bravata: in un caso un gruppo di ragazzi aveva scavalcato i tornelli senza pagare il biglietto”. “I Blue Berets – precisa De Corato - sono stati scelti in quanto già operano in aree critiche della città, come la Stazione Centrale, dopo aver vinto insieme ai City Angels e all’Associazione poliziotti italiani, un regolare bando europeo. Gli operatori sono tutti autorizzati al servizio dal Prefetto Gian Valerio Lombardi. L’affidamento del servizio sulle tre linee della metropolitana ai Blue Berets è stato deciso da Atm sulla base dell’offerta più conveniente. I sospetti su legami con movimenti politici sono quindi destituiti di fondamento”. “Otto italiani su dieci, secondo un sondaggio di Sky Tg24 – prosegue De Corato - si sono dichiarati favorevoli a un'esperienza come quella dei Blue Berets anche nella propria città. Questa è la migliore risposta a chi parla di spreco di soldi”.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.