Indietro

Comune Milano – Mobilitá: 10 milioni di euro per gli attraversamenti sicuri

Il Comune ha istituito il gruppo di lavoro sulla sicurezza stradale: sarà composto dai settori Pianificazione mobilità, trasporti e ambiente, Tecnico per le infrastrutture, Servizi per i minori e i giovani, dalla Polizia locale, dall’Agenzia per la mobilità e l’ambiente, dalla Provincia di Milano e dal Provveditorato agli Studi. Compito del gruppo di lavoro sarà mettere a sistema tutti le iniziative attualmente in corso per garantire la sicurezza di pedoni, ciclisti, disabili, cominciando dagli attraversamenti pedonali in prossimità e davanti alle scuole, ai quali il Comune ha destinato quasi dieci milioni di euro. I primi interventi partiranno a breve e interesseranno tre località, mentre il programma completo sarà realizzato entro il 2008 e riguarderà 35 interventi per un costo totale di 9,5 milioni di euro. Si tratta di progetti cofinanziati con il Piano nazionale della sicurezza del Ministero dei trasporti. Le finalità del progetto relativo agli “attraversamenti sicuri e percorsi sicuri” riguardano la sicurezza urbana con l’obiettivo di diminuire sia gli incidenti stradali sia gli episodi di microcriminalità nei confronti delle cosiddette fasce deboli come i bambini, gli anziani ed in generale i pedoni. Le località individuate sono aree di aggregazione e attrazione per le utenze deboli, quali scuole, spazi pubblici ricreativi, Asl e Uffici Postali. Gli interventi previsti, distribuiti su tutto il territorio della città prevedono l’installazione di pannelli radar per segnalare la velocità dei veicoli, l’aumento dell’illuminazione sulle strisce pedonali, telecamere per il rilevamento della presenza del pedone sull’attraversamento, telecamere orientabili per il controllo del territorio, segnaletica verticale e orizzontale potenziata, unità centrale per il controllo del sistema e la registrazione dei dati. Saranno realizzati anche interventi strutturali per segnalare la presenza di un attraversamento pedonale (risagomatura e allargamento dei marciapiedi) per una maggiore visibilità del pedone, per favorire il rallentamento della velocità, per contraddistinguere un percorso sicuro e favorirne l’uso.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.