Indietro

Comune Napoli: creazione della consulta per promuovere la mobilità ciclabile

Il Sindaco Luigi de Magistris ha firmato il decreto sindacale di istituzione di una Consulta per la promozione della mobilità ciclabile quale organismo di sostegno e supporto al Comune sulle politiche di mobilità sostenibile e per la promozione, tra l’altro, dell’utilizzo della bicicletta. Vincenzo Russo è stato nominato Presidente della Consulta. L’incarico è a titolo totalmente gratuito. La Consulta si prefigge lo scopo di realizzare una città fruibile dai ciclisti, dove sia garantita la sicurezza e la ciclabilità del maggior numero di strade possibili, attraverso le seguenti azioni: · coordinamento delle attività istruttorie per la redazione e successiva approvazione del Biciplan, piano ciclistico della città, sulla base degli indirizzi del Sindaco e dell’Assessore alla Mobilità; · programmazione a livello annuale e triennale degli interventi da realizzare previsti dal Biciplan; · attivazione di azioni per l’individuazione di una rete ciclabile metropolitana; · ricerca di finanziamenti (regionali, nazionali ed europei) per la realizzazione di iniziative di promozione dell’uso della bicicletta; · individuazione azioni e interventi finalizzati a favorire l’intermodalità, in linea con i contenuti del Biciplan; · organizzazione e coordinamento di un tavolo tecnico per la “progettazione partecipata” con le associazioni, l’Anea e altri soggetti a vario titolo interessati per la progettazione degli interventi previsti dal Biciplan; · coordinamento delle azioni relative ai servizi di bike-sharing e loro promozione; · monitoraggio dello stato di manutenzione ordinaria e straordinaria della rete ciclabile (pulizia dei percorsi, pavimentazione, segnaletica); · formulazione di proposte progettuali di percorsi sicuri per utenze deboli in prossimità di parchi e scuole; · formulazione di proposte al Mobility Manager di attività presso scuole, aziende pubbliche e private per la diffusione dell’uso della bicicletta per i tragitti casa-scuola e casa-lavoro; · programmazione, attuazione e gestione in collaborazione con le Associazioni per iniziative culturali/ecologiche (es. settimana europea per la mobilità sostenibile) al fine di un maggior sviluppo dell’uso delle biciclette, anche attraverso mirate iniziative di comunicazione.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.