Indietro

Comune Perugia: gioco patologico, odg

Nell’ambito della seduta della IV Commissione consiliare permanente, è stato approvato all’unanimità l’ordine del giorno presentato dal Consigliere Stefano Giaffreda (M5S) volto ad attivare dei progetti formativi presso le scuole del Comune di Perugia finalizzati alla prevenzione, al contrasto e alla riduzione del rischio della dipendenza dal gioco d’azzardo. Il Consigliere del M5S ha illustrato la proposta evidenziando l’esigenza di prevenire il gioco d'azzardo patologico che ha visto negli ultimi anni, anche in Umbria, un'espansione travolgente, trasversale a tutte le fasce d'età e condizioni socio economiche. Solo in Umbria si stima vi siano circa 10.000 giocatori problematici, ma il dato più preoccupante è che vi sarebbero circa 16 mila i baby-giocatori tra i 15 e i 19 anni che hanno giocato d'azzardo almeno una volta. Vi sarebbe inoltre una percentuale di giocatori, in vertiginoso aumento, dedita abitualmente al gioco d’azzardo on line, che sfugge completamente alle rilevazioni ufficiali. Il Consigliere ha denunciato il fatto che, nonostante vi sia una specifica legge regionale (L.R. novembre 2014 n. 21 “Norme per la prevenzione, il contrasto e la riduzione del rischio della dipendenza da gioco d’azzardo patologico”) questa non risulta ancora pienamente attuata. Manca un reale coordinamento tra le istituzioni, un ruolo fondamentale di regia da parte della Regione e il ruolo attivo dell’ente locale e delle scuole.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.