Indietro

Comune Roma: "M'illumino d'Impresa", spaccato sull'imprenditoria rosa

Le imprese femminili presenti sul territorio della provincia di Roma al 30 giugno 2010 sono 95.465, con un peso sul totale pari al 21,8%. Di queste, il 69,7% è concentrato nella Capitale. Questi sono i dati usciti dal convegno "M' illumino d' impresa", organizzato al Tempio di Adriano dalla Camera di Commercio di Roma. Secondo il rapporto sull' imprenditoria femminile presentato nel corso dell'incontro, il maggior numero delle imprese rosa a Roma e provincia si contano proprio nel settore del commercio (31.155), seguito dall' alloggio e dalla ristorazione (8.721). Le aziende femminili del territorio crescono a un ritmo dieci volte superiore a quelle gestite da uomini, e tra di loro prevale la forma giuridica della ditta individuale, anche se a crescere di più sono le società di capitali. L' assessore capitolino alle Attività produttive Davide Bordoni, intervenuto al convegno, ha dichiarato che '' I dati presentati sono la dimostrazione di una buona prassi. Roma è una delle province italiane con più imprese al femminile, molte anche straniere (il 7%). Ora dobbiamo creare un tessuto produttivo ancora più favorevole a questo sistema e, in questo, la sinergia con la Camera di Commercio sarà essenziale”. Il rapporto, che è stato illustrato nel giorno dedicato alla festa delle donne, ha messo in risalto i significativi passi in avanti realizzati dall' universo femminile nella secolare battaglia di emancipazione, con particolare riguardo alla presenza delle donne nel mondo manageriale. '' Nel nostro territorio - ha spiegato il presidente della Camera di Commercio di Roma, Giancarlo Cremonesi - è presente una classe di imprenditrici che, sempre più, fa sentire il proprio peso. L' imprenditoria femminile è una componente vitale e importantissima del nostro tessuto produttivo. Le donne sono più determinate, tenaci e spesso più preparate di tanti uomini e, quindi, credo che in presenza di condizioni ottimali per fare impresa avremmo più possibilità di uscire definitivamente dalla crisi”. L'assessore Bordoni ha infatti concluso il suo intervento affermando che occorre "mettere a sistema quello che di buono c' è, lavorare sulla semplificazione e le buone prassi per favorire l' occupazione femminile: le donne spesso sono costrette a diventare imprenditrici dopo la maternità, perché perdono il posto di lavoro, e i livelli salariali sono ancora diversi. Roma Capitale è a disposizione per favorire l' imprenditoria femminile". Nel corso del convegno il Comitato per la promozione dell' imprenditoria femminile della Camera di Commercio di Roma ha lanciato due premi annuali: uno per la ' Migliore idea innovativa femminile' e l'altro denominato ' Vinci la tua sede per un anno' al Tecnopolo Tiburtino. Nelle prossime settimane usciranno i bandi di concorso con le modalità di partecipazione.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.