Indietro

Comune Torino: garantire presenza femminile nelle partecipate

Gli statuti delle società partecipate del Comune di Torino dovranno prevedere la garanzia di “equilibri di genere” all’interno dei consigli di amministrazione, nel collegio dei Sindaci e tra i Revisori. È quanto prevede una delibera, approvata dalla Sala Rossa, che recepisce le recenti normative nazionali su questo tema (art. 2359 Codice Civile e Legge 120 del 12 luglio 2011). Gli statuti dovranno garantire che il genere meno rappresentato ottenga almeno un terzo dei componenti di ciascun organo. Approvato anche un emendamento che vincola la Città a rinunciare alla deroga per il primo rinnovo: a livello nazionale, la norma prevede infatti la possibilità di nominare una quota pari a un quinto del genere meno rappresentato in occasione del primo rinnovo statutario, anziché un terzo.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.