Indietro

Comune Torino: successo del progetto “Scuola dei Compiti”

Duemila e quattrocento ragazze e ragazzi hanno potuto migliorare la loro preparazione scolastica grazie al progetto Scuola dei Compiti, supportati da studenti universitari nel ruolo di tutor e insegnanti in pensione oltre che dai loro insegnanti e con l’ausilio di programmi di didattica digitale. L'iniziativa è una delle azioni del Piano di interventi per il successo formativo e il contrasto alla dispersione scolastica promosso dall'Assessorato alle Politiche educative della Città di Torino, guidato da Mariagrazia Pellerino, che questa mattina, al Centro multimediale di documentazione pedagogica, in corso Francia 285, ha illustrato il risultato della terza edizione e le novità per il prossimo anno scolastico. Vi collaborano l’Università e Politecnico di Torino, Ufficio Scolastico Regionale, Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, Fondazione Agnelli e Auser (associazione insegnanti volontari). L’iniziativa ha coinvolto, nell'anno scolastico 2014/15 che si sta chiudendo, la metà delle classi terze di 21 scuole medie e 10 istituti superiori che sono stati assistiti da 211 tutor e 42 tutor senior. Sono stati realizzati 211 corsi, in cui si sono sperimentate metodi didattici innovativi con l'utilizzo di un supporto digitale (Piattaforma Moodle 2.7) per l'insegnamento della matematica, dell'italiano e del latino. Sono stati avviati 105 corsi di matematica, 41 di italiano, 42 di inglese, 11 di francese, 8 di fisica, 2 di chimica e 2 di latino. E' aumentato a 30 anche il numero delle scuole dove si sono svolti i corsi di lingua italiana per i ragazzi figli di migranti di recente arrivo (L2), sempre con l’utilizzo della didattica digitale. In totale 56 corsi intesivi di 60 e 40 ore rivolti a 400 allieve e allievi delle scuole elementari e medie provenienti, soprattutto, da Cina, Marocco, Egitto, Costa d'Avorio, Filippine e Perù. Il progetto si è sviluppato in due fasi, corrispondenti alle scadenze dei quadrimestri scolastici: la prima è stata avviata il 1 dicembre (107 corsi), la seconda a marzo (104 corsi). Diciotto ore di lezione pomeridiane per ciascun studente in matematica, italiano, latino, lingue straniere, fisica e chimica, 36 per ogni tutor. Scuola dei Compiti propone laboratori di tutoring in piccoli gruppi (5/6 ragazzi), tenuti da studenti dell’Università e del Politecnico vicini per età ed esperienze agli allievi, con la presenza di insegnanti in pensione che hanno il ruolo di supervisori e l’utilizzo della didattica digitale, in particolare la piattaforma Moodle 2.7 integrata con la suite maple, che consente alle ragazze e ai ragazzi di avere un aiuto, a distanza e in tempo reale, per l’insegnamento della matematica. Una metodologia, tra la più avanzate, che ha offerto agli studenti la possibilità di valutare automaticamente il loro apprendimento e di esercitarsi a casa integrando le lezioni svolte a scuola. Il prossimo anno scolastico Scuola dei Compiti aumenterà il numero degli istituti scolastici che offriranno gratuitamente un aiuto agli allievi in difficoltà. Inoltre, la Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, in collaborazione con l’Università di Torino, proporrà un percorso di formazione ai docenti di matematica e latino delle scuole che hanno attivato azioni di tutorato con una didattica innovativa che sfrutta le potenzialità del digitale.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.