Indietro

Comune Torino: trasporto disabili

Servono fondi per il pagamento del servizio di trasporto scolastico dei bambini con disabilità (e anche per l’analogo servizio in contesto extrascolastico) da parte del Comune e della Città Metropolitana. E in atto un lavoro sul bilancio della Città da parte delle assessore Federica Patti (istruzione) e Sonia Schellino (servizi sociali) assieme all’assessore al bilancio Sergio Rolando. Si sta lavorando dunque al reperimento dei fondi ed il servizio sarà garantito. Questo è in sintesi quanto ha detto l’Assessora Patti rispondendo alla richiesta di comunicazioni rivoltale dal Consigliere Silvio Magliano. Il costo annuo del servizio, in base al nuovo appalto biennale affidato alla ditta Tundo e ai suoi due subappaltanti, è di circa 2,1 milioni di euro annui, ha spiegato il direttore dell’Area Servizi Educativi, Umberto Magnoni, ed attualmente servono 380.000 euro circa per garantire il servizio dalla seconda settimana di novembre fino alla fine dell’anno. Arrivano, invece, dal fondo di riserva del bilancio 2016 le risorse per garantire la prosecuzione del trasporto disabili. La delibera che destina 150mila euro è stata approvata dalla Giunta Comunale. “Nel frattempo gli uffici stanno predisponendo un provvedimento che garantirà - dichiara l’assessora Maria Lapietra - un trasporto comunale capace di offrire diverse formule, con una tariffazione in base all'Isee per tutti i tipi di disabilità, ponendo maggior attenzione a chi non ha alternativa al trasporto pubblico. La tariffa di compartecipazione – precisa l’assessora - terrà conto della capacità di poter utilizzare diversi tipi di mezzi pubblici. Stiamo inoltre pensando a interventi che migliorino l’intero servizio di trasporto locale – prosegue Lapietra – razionalizzando e ottimizzando le risorse a disposizione. E non di tagli che lo penalizzino, come a volte mi capita invece di leggere”.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.