Indietro

Comune Vicenza: prostituzione vietata lungo le strade dove ci sono case

Il divieto ad esercitare la prostituzione in strada sarà esteso a tutta la città, ad esclusione delle aree prive di abitazioni all’interno delle zone industriali ovest ed est. La giunta ha approvato la proposta di modifica del regolamento di polizia urbana che introduce stabilmente le norme su questo e su altri problemi tipici della lotta al degrado urbano. Dopo l’approvazione in Giunta il regolamento sarà votato dal Consiglio comunale. In questo senso non solo le norme sulla prostituzione, ma anche su festeggiamenti smodati, consumo di alcol, bivacco nei parchi, tutela delle aree monumentali e spettacoli degli artisti di strada sono entrate a far parte in pianta stabile del regolamento. Per quanto riguarda la prostituzione, Vicenza è stata tra le prime città d'Italia a vietare formalmente alcune zone della città, peraltro tenendo sempre ben presente l'aspetto sociale del fenomeno, attivando e confrontandosi settimanalmente con la cooperativa sociale che con ottimi risultati fornisce aiuti e consulenze alle prostitute.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.