Indietro

Comune Vicenza: Villaggio Sos, codice di condotta per protezione bambini

In occasione del 25esimo anniversario della ratifica della Convenzione Onu per i Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, a Palazzo Trissino i rappresentanti del Villaggio Sos di Vicenza hanno firmato il codice di condotta al cui rispetto vengono chiamati gli oltre 500 Villaggi Sos sparsi in 134 Paesi nel mondo. “I giovani ospiti del Sos – ha ricordato l'assessore alla comunità e alle famiglie Isabella Sala – sono a tutti gli effetti cittadini di Vicenza. Per questo motivo abbiamo accettato con convinzione di ospitare nella casa comunale e sostenere la sottoscrizione di tale importante documento che responsabilizza ancora di più gli operatori e i volontari di questa meritoria realtà. L'assessorato è da sempre vicino all'attività del Villaggio, assistendo in particolare alcuni minori in difficoltà. In città i bambini e i ragazzi seguiti dal servizio di tutela rappresentano l'1% dei minori della città. Si tratta di un numero contenuto, in linea con il dato nazionale. Ma siamo ben consapevoli che l'impegno di tutti deve essere massimo, sia per ridurre il più possibile le situazioni di disagio, sia per portare alla luce quanto può esserci di sommerso. Nessun bambino, come ben dice la campagna nazionale SOS, nasce per crescere solo”. Il Comune di Vicenza nel corso del 2015 ha preso in carico 337 minori per problemi relativi a fragilità, patologie o dipendenze dei genitori, conflitti tra i genitori, maltrattamento, disturbi comportamentali, trascuratezza, abbandono. 33 minori sono inseriti in comunità, 8 di questi vivono al Villaggio Sos di Vicenza.. segue



Nessun commento. Vuoi essere il primo.