Indietro

CONFSAL-UNSA: blocco contratti PA, il Tribunale di Vercelli lo condanna

Data: 18 ott 2016

«Ancora una volta un giudice delle Repubblica, questa volta di Vercelli, dà ragione al ricorso dell’UNSA e “accerta l’illegittimità del regime di sospensione della contrattazione collettiva a partire dal 30 luglio 2015 nei limiti e nei termini della sentenza della Corte Costituzionale n. 178 del 2015”» rende noto Massimo Battaglia, Segretario Generale della Federazione Confsal-UNSA. «Mi appello al Presidente della Repubblica, nella Sua qualità di garante della Costituzione, affinché richieda al Presidente del Consiglio dei Ministri non solo di attivare immediatamente e senza ulteriore indugio la contrattazione per il rinnovo dei contratti nel pubblico impiego, ma anche di garantire una giusta e meritata retribuzione ai pubblici dipendenti che dopo 7 anni di attesa forzata non possono accontentarsi di 15 euro di mancia. Sarebbe un insulto gravissimo per lavoratori che mandano avanti questo paese. Forse è giunto il momento di dire basta» aggiunge Battaglia, che conclude «E chi pensa di avere il diritto di cambiare la costituzione, deve prima dimostrare di potersi avvicinare alla costituzione, rispettando ad esempio le sentenze della Corte Costituzionale». Il Sole 24 ore: novità sul pubblico impiego



Nessun commento. Vuoi essere il primo.