Indietro

Consiglio: combattere la violenza contro le donne

Tra le priorità della presidenza spagnola figurano la prevenzione e l'eliminazione della violenza contro le donne. È stato pertanto altamente simbolico il gesto del Consiglio di adottare conclusioni al riguardo l'8 marzo, Giornata internazionale della donna. Nelle conclusioni si promuove l'introduzione, a livello di Unione europea, di un numero telefonico gratuito che offra assistenza alle donne vittime di comportamenti violenti. Questo numero telefonico potrebbe inoltre essere utilizzato per fornire informazioni specifiche e aggiornate. La lotta alla violenza contro le donne nell'UE richiede una conoscenza approfondita dell'argomento. Non si dispone tuttavia di dati comparabili a livello nazionale e di UE. Si stima che ogni giorno in Europa una donna su cinque sia vittima di abusi di genere, ma le reali dimensioni del problema sono difficili da misurare. Per raccogliere e scambiare informazioni attendibili si propone di creare un osservatorio europeo sulla violenza contro le donne. Nelle conclusioni inoltre si sollecitano gli Stati membri a elaborare le loro strategie per combattere la violenza contro le donne e a fornire loro assistenza e protezione, comprese l'assistenza medica, psicologica e sociale nonché l'assistenza legale. La violenza dovrebbe essere vietata per legge e gli autori perseguiti in giudizio. La violenza contro le donne non solo costituisce una violazione dei loro diritti fondamentali con enormi implicazioni personali, che ne devastano l'esistenza, ma ha anche ripercussioni negative sulla società nel suo insieme, ivi compreso in termini di costi elevati per i servizi sanitari e sociali, la polizia e il mercato del lavoro.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.