Indietro

Consiglio di Stato: abrogazione retroattiva c.d. allineamento stipendiale

Data: 21 feb 2017

Consiglio di Stato – sezione IV – ordinanza n. 550 del 8.2.2017: Non è manifestamente infondata la questione di costituzionalità dell'articolo 50, comma 4, penultimo e ultimo periodo della legge 23 dicembre 2000, n. 388 ( Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato- Legge finanziaria 2001), in relazione agli articoli 3, 24, 111 e 117 della Costituzione, nella parte in cui tale norma, sancendo la portata retroattiva dell'abrogazione dell'articolo 4, nono comma, della legge 6 agosto 1984, n. 425, e prevedendo che detta abrogazione possa travolgere anche posizioni individuali già riconosciute mediante decisioni definitive su ricorsi straordinari, ha inciso sulle controversie pendenti che erano state intraprese per ottenere la esecuzione delle suddette decisioni definitive sui ricorsi straordinari. La norma in contestazione (art. 50, 4° comma, penultimo e ultimo periodo, della legge finanziaria 2001), nell’abrogare la norma che prevedeva una forma tipizzata di allineamento stipendiale per i vincitori del concorso a consigliere di Stato (art. 4, 9° comma, l. 6 agosto 1984 n. 425), ha previsto che tale abrogazione possa travolgere anche le posizioni individuali già riconosciute mediante decisioni definitive rese su ricorsi straordinari, come nel caso degli odierni ricorrenti. Leggi tutto



Nessun commento. Vuoi essere il primo.