Indietro

Contratto di ricollocazione: delibera

Data: 14 ott 2014

Con delibera della Giunta regionale 30 settembre 2014, n. 632, la Regione promuove il contratto di ricollocazione come strumento di politica attiva del lavoro basato sul principio dell’adesione volontaria delle parti e finalizzato a stimolare il comportamento proattivo della persona interessata, dell’operatore specializzato da essa prescelto tra quelli accreditati per i servizi specialistici, del Centro per l’Impiego, secondo i principi della cooperazione e della complementarità di funzioni in questo campo tra amministrazione pubblica e operatori privati. Le persone che possono fruirne sono individuate nell’art. 5 della delibera pubblicata sul BURL. Il contratto di ricollocazione ha la funzione di sostenere e accompagnare la persona interessata rientrante fra i soggetti indicati nell’art. 5 favorendone il reinserimento attraverso un servizio personalizzato. La persona interessata ha la facoltà di scegliere l’operatore accreditato con il quale sottoscrivere il contratto. L’operatore accreditato prescelto è a sua volta vincolato a stipulare il contratto con qualsiasi soggetto che ne abbia il diritto. Il contratto prevede adeguate forme di remunerazione del servizio, a carico della Regione, proporzionate alla difficoltà del collocamento, che si configurano come corrispettivo per l’attività di assistenza intensiva prestata dall’operatore accreditato. (BUR-2014-81-1.pdf del 9.10.2014)

Numero : 632


Nessun commento. Vuoi essere il primo.