Indietro

Contributi previdenziali evasi: legittima la sanzione amministrativa retroattiva

Secondo la Consulta è inammissibile la questione di legittimità delle norme che, nel depenalizzare l’omesso versamento dei contributi previdenziali di importo inferiore ad euro 10.000 per anno solare da parte dei datori di lavoro in favore dei propri dipendenti, dispongono che la sanzione amministrativa si applichi anche alle violazioni poste in essere prima della depenalizzazione.

 

n. 109 SENTENZA 5 aprile - 11 maggio 2017 




Nessun commento. Vuoi essere il primo.