Indietro

Corte costituzionale: Equo indennizzo

Data: 26 apr 2016

Ordinanza n. 81 del 9.3-7.4.2016: dichiara la manifesta inammissibilità della questione di legittimità costituzionale dell’art. 14 del DPR n. 461/2001 (Regolamento recante semplificazione dei procedimenti per il riconoscimento della dipendenza delle infermità da causa di servizio, per la concessione della pensione privilegiata ordinaria e dell’equo indennizzo, nonché per il funzionamento e la composizione del comitato per le pensioni privilegiate ordinarie), sollevata, in riferimento agli artt. 3 e 32 della Costituzione, dal Tribunale ordinario di Chieti, in funzione di giudice del lavoro. La norma è stata impugnata nella parte in cui stabilisce che, nell’ipotesi di aggravamento della menomazione dell’integrità fisica, psichica o sensoriale, si può richiedere la revisione dell’equo indennizzo entro un termine di decadenza di cinque anni, che decorre dalla data di comunicazione dell’originario provvedimento di concessione dell’equo indennizzo.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.