Indietro

Corte dei Conti. Sezioni riunite in sede di controllo. Presentazione del Referto in materia di informatica pubblica. Introduzione del Presidente della Corte dei Conti

Data: 11 dic 2019


“Le ragioni di un Referto della Corte dei conti sull’informatica pubblica e più in generale sull’innovazione tecnologica nelle pubbliche amministrazioni e nel Paese risiedono nell’attenzione che l’Organo di controllo nazionale ha sempre riservato ai temi dell’efficienza, dell’efficacia e dell’economicità. E che l’innovazione tecnologica contribuisca in modo decisivo a migliorare le cosiddette tre “E” non sembra dubitabile. Le Sezioni Riunite in sede di controllo della Corte dei conti offrono al Parlamento un’analisi del processo di informatizzazione delle pubbliche amministrazioni italiane e formulano osservazioni e proposte volte al migliore utilizzo delle risorse pubbliche. Va, peraltro, evidenziato che l’informatizzazione delle attività amministrative delle pubbliche amministrazioni ha avuto il suo primo avvio proprio nell’ambito della precipua attività istituzionale della Corte dei conti: la contabilità pubblica. È qui da ricordare l’istituzione dell’anagrafe tributaria, i centri di calcolo (di Bologna e Latina) dell’allora Ministero del tesoro per il pagamento degli stipendi e delle pensioni della gran parte degli impiegati pubblici, l’avvio del sistema informativo integrato di contabilità pubblica che vede, ancora oggi, cooperare proficuamente il Ministero dell’economia e delle finanze, la Banca d’Italia e la Corte dei conti. In sintesi, la Corte dei conti ha una naturale propensione istituzionale ad occuparsi di informatica nelle pubbliche amministrazioni e a favorire lo sviluppo dell’innovazione tecnologica. Gli indici europei offrono un quadro con luci ed ombre circa il livello di penetrazione nel nostro Paese dell’innovazione tecnologica. Occorre precisare, in via introduttiva, che l’analisi svolta ha evidenziato come l’impulso su tale settore della vita economica e sociale procuri sicuri vantaggi sia sul prodotto interno lordo, sia, più in generale, sulla qualità dei servizi resi dalle pubbliche amministrazioni.”

Continua la lettura del documento di presentazione del Referto in materia di informatica pubblica

Leggi il referto e tutti i documenti   sul sito della Corte dei conti




Nessun commento. Vuoi essere il primo.