Indietro

Corte di cassazione: Onlus, questioni e pronunce

Data: 13 set 2016

Il legislatore ha dettato una disciplina assai rigorosa per limitare la fruizione dei benefici fiscali agli enti effettivamente meritevoli ed evitare qualsiasi utilizzo elusivo. A corollario e integrazione della recente serie di articoli in materia di Onlus, Fisco Oggi torna sul tema analizzando le principali questioni dibattute in giudizio e il relativo orientamento della Cassazione. Nel primo contributo, il controllo preventivo degli statuti e degli atti costitutivi: dall'interpretazione delle norme alle conferme giurisprudenziali. Fisco Oggi: Onlus. Questioni e pronunce della Corte di legittimità - 1 Per qualificare l'ente non profit come organizzazione non lucrativa di utilità sociale, non basta lo svolgimento dell'attività a favore di una generalità indistinta di beneficiari. Il decreto legislativo 460/1997 dispone che le Onlus perseguono le finalità di solidarietà sociale quando la loro attività è diretta ad arrecare benefici, tra l'altro, alle "persone svantaggiate in ragione di condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o familiari". La nozione di "svantaggio" nelle pronunce della Cassazione. Fisco Oggi: Onlus. Questioni e pronunce della Corte di legittimità - 2



Nessun commento. Vuoi essere il primo.