Indietro

Corte di giustizia UE: crediti e procedura insolvenza

Data: 14 giu 2016

Conclusioni dell’avvocato Generale Michal Bobek nella causa C 212/15: Il regolamento (CE) n. 1346/2000 relativo alle procedure di insolvenza, non osta a una norma di lex concursus che preveda la decadenza dal diritto di far valere un credito che non è stato iscritto da un creditore nella procedura di insolvenza aperta in uno Stato membro, o la sospensione dell’esecuzione forzata di tale credito in un altro Stato membro. La natura fiscale di un’azione di esecuzione forzata che è esperita in uno Stato membro diverso dallo Stato di apertura della procedura di insolvenza è irrilevante ai fini dell’applicabilità del regolamento n. 1346/2000, del 29 maggio 2000.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.