Indietro

Cosa sono i MOOC?

Data: 17 gen 2014

1

I MOOC (Massive Open Online Course) sono dei corsi online aperti, pensati per una formazione a distanza che coinvolga un numero elevato di utenti. I partecipanti ai corsi provengono da varie aree geografiche e accedono ai contenuti unicamente via web. L'accesso ai corsi non richiede il pagamento di una tassa di iscrizione per accedere ai materiali del corso 1
Si può precisare che un MOOC è un corso online finalizzato ad una partecipazione interattiva su larga scala e ad accesso libero che avviene attraverso il web. Oltre ai materiali dei corsi tradizionali, come video, letture e insiemi di esercitazioni, i MOOC forniscono agli utenti forum interattivi che aiutano a costruire una comunità per gli studenti, insegnanti e assistenti didattici (facilitatori, tutor, mentor, ecc.). I MOOC costituiscono dunque uno sviluppo recente della formazione a distanza reso possibile dalla diffusione dei servizi di rete. Sin dalla loro comparsa i MOOC hanno sottolineato le caratteristiche di accesso libero (come i contenuti privi di licenza, gli obiettivi di apprendimento liberi) il connettivismo 2 come nuova modalità di apprendere, la promozione del riutilizzo e del remixing delle risorse formative. Vi è oggi da osservare come alcuni rilevanti nuovi MOOC usino licenze chiuse per i loro materiali del corso, pur mantenendo il libero accesso per gli studenti.
In sintesi i MOOC costituiscono il tentativo di piegare le molteplici risorse della rete ad una nuova ed efficace didattica sia nel campo educativo (specialmente in ambito universitario), sia nel campo della formazione continua (longlife learning). Contrariamente all'offerta di corsi e-learning degli anni '90 che ubbidiva essenzialmente a logiche di mercato, lo sviluppo dei MOOC può essere visto nella prospettiva sociale della conoscenza come "bene comune" 3 connessa al principio della libera disponibilità online dei contenuti in formato digitale e all'affermarsi delle possibilità di open education.

Uno dei precursori di questa tendenza può essere considerato il prestigioso Massachusetts Institute of Technology (MIT) che già all'inizio di questo secolo diede vita ad un progetto, molto pubblicizzato, chiamato OpenCourseWare che si prefiggeva di fornire online il materiale di tutti i corsi tenuti al MIT 4.
"La maggioranza di questo materiale, tuttavia, non era nient’altro che la riproduzione di dispense, di appunti di lezioni e presentazioni di diapositive. Moltissime università hanno seguito l'esempio di OpenCourseWare, ma ancora una decina di anni fa nessuno si sognava di proporre agli studenti online compiti da svolgere come avviene ora e non esistevano le tecnologie adeguate per verificare se gli studenti avessero appreso i concetti presentati nel corso. Le applicazioni MOOC’s invece tentano proprio di sviluppare questi aspetti" 5.
E' interessante notare come le finalità sociali connesse all'idea della conoscenza come "bene comune" fossero già ben presenti (ed esplicitamente dichiarate come vision) nel progetto MIT.
"Attraverso OpenCourseWare, i docenti potranno migliorare i corsi e i programmi di studio, rendendo le loro scuole più efficaci; gli studenti potranno trovare ulteriori risorse che gli aiutino ad avere successo, e tutte le persone che vogliano apprendere potranno arricchire la loro vita e si potranno utilizzare i contenuti per affrontare alcune delle sfide più difficili del nostro mondo, tra cui lo sviluppo sostenibile, i cambiamenti climatici, e l'eradicazione del cancro".

Tra le più note organizzazioni impegnate nella diffusione dei MOOC possiamo citare
 Coursera che vanta una quantità molto elevata di partner accademici e la cui proposta molto ampia di corsi viene qualificata nei seguenti termini:
"I corsi offerti da Coursera sono progettati per aiutarvi a padroneggiare il materiale. Quando sceglierete uno dei nostri corsi, potrete guardare lezioni tenuti da professori di fama mondiale, imparare al ritmo da voi scelto, testare le vostre conoscenze, e rafforzare i concetti attraverso esercizi interattivi. Quando prendete parte ad uno dei nostri corsi, potrete anche partecipare a una comunità globale di migliaia di studenti che imparano insieme a voi. Sappiamo che la vostra vita è molto occupata, e che avete molti impegni riguardo al vostro tempo. Così, i nostri corsi sono progettati sulla base di solide basi pedagogiche, per aiutarvi a padroneggiare nuovi concetti in modo rapido ed efficace. Le idee pedagogiche chiave includono Il mastery learning, per assicurarvi di poter disporre di più tentativi per dimostrare le vostre nuove conoscenze; l'interattività viene impiegata per garantire il coinvolgimento degli studenti e ad assistere la conservazione a lungo termine di quanto appreso e per fornire un feedback frequente, in modo che sia possibile monitorare i propri progressi, e sapere quando s è davvero imparato il materiale didattico" 6
Un'altra piattaforma MOOC statunitense è edX fondata assieme da Massachusetts Institute of Technology e Harvard University nel maggio del 2012
Tra le realtà europee merita di essere menzionato il progetto Iversity nato in Germania nello Stato di Brandeburgo nel 2011 e che si basa su una piattaforma MOOC sviluppata con un importante contributo economico dell’Unione Europea.
Nell'ambito del progetto Iversity è stato lanciato un programma coinvolgente una pluralità di atenei europei finalizzato a garantire agli studenti che fruiscono di determinati corsi online la possibilità ottenere dei crediti formativi veri e propri (non semplici attestati), recandosi di persona nell’ateneo che li propone, dopo la fine del corso online e sostenendo un esame tradizionale. In tal modo il progetto Iversity si colloca nel così detto "processo di Bologna": un processo di riforma internazionale dei sistemi di istruzione superiore dell'Unione Europea, che si è proposto di sostenere la mobilità studentesca e di realizzare lo "Spazio europeo dell'istruzione superiore" 7. Come già accennato, la proposta di corsi non si indirizza solo agli studenti universitari: qualsiasi persona può iscriversi a corsi di suo specifico interesse 8. L'utilizzo dei MOOC si inscrive pertanto in un quadro di possibilità di formazione continua di cui è oggi ancora relativamente difficile valutare la portata in termini di innovazione sociale.

 

Sitografia

Per approfondire la conoscenza dei MOOC e dei corsi offerti attraverso le piattaforme disponibili si può accedere alla home page dei progetti citati nell'articolo:

Informazioni sintetiche sui tre progetti possono essere ricavate consultando le rispettive voci (Coursera, EdX, Iversity) nella versione inglese di Wikipedia.

2 Vedasi sul glossaro del portale Marcoaurelio la voce "Connettivismo"

3 Vedasi sul portale Marcoaurelio l'articolo "Beni comuni: un tema di crescente interesse"

4 Il progetto MIT OpenCourseWare (OCW) è tuttora attivo; informazioni al riguardo possono essere ottenute consultando il sito ocw.mit.edu dove trova esplicitazione il principio ispiratore " The idea is simple: to publish all of our course materials online and make them widely available to everyone.”

6 Ulteriori informazioni sulla filosofia didattica di Coursera

7 Vedasi sul quotidiano La stampa del 19/09/2013 l'articolo di F. Guerrini Dai corsi online all’esame in aula nasce il modello “Mooc” all’europea

8 Per comprendere meglio la logica e le modalità di funzionamento dei MOOC è utile iscriversi (gratuitamente) ad un corso e percorrere almeno i primi passi del processo di apprendimento.


Autore: Lauro Mattalucci



Nessun commento. Vuoi essere il primo.