Indietro

Costruttivismo

Data: 08 mar 2013

Nel campo dell'epistemologia (teoria della conoscenza) il termine costruttivismo, viene impiegato per affermare come la costruzione della conoscenza avvenga sempre all’interno del contesto socioculturale in cui agisce l’individuo. Viene così messa in discussione la possibilità di una conoscenza "oggettiva", in quanto sapere che rappresenti, in modo fedele, un ordine esterno indipendente dall’osservatore. La realtà esterna più che essere "scoperta", viene per così dire "inventata".

In campo psicologico il termine costruttivismo fa riferimento a processi di apprendimento visti non come meccanico recepimento di conoscenze codificate, ma come risultante di una costruzione individuale che in qualche modo modifica le strutture cognitive del soggetto. Secondo Piaget la dinamica dell'apprendimento si basa sul duplice meccanismo di assimilazione / accomodamento.
"L’assimilazione è il processo mediante il quale le nuove esperienze e le nuove informazioni vengono incorporate e poi elaborate in modo da adattarsi alle strutture cognitive già esistenti. L’accomodamento è il processo che, a seguito delle nuove esperienze, comporta la modificazione delle strutture preesistenti con la conseguente modifica delle proprie idee e strategie. I due processi si alternano alla costante ricerca di un equilibrio fluttuante finalizzato a stabilire forme adeguate di controllo del mondo esterno"1.

Nel campo delle scienze dell'educazione, si parla di "costruttivismo sociale", quando si consideri l’apprendimento come un processo di costruzione di schemi cognitivi e di significati sviluppati e negoziati assieme ad altri soggetti, contrapponendosi ad una visione dell'apprendimento come mera acquisizione di conoscenze e saperi codificati esternamente alla comunità di apprendimento.
Si sottolinea in tal modo la natura intrinsecamente sociale dell’apprendere e si evidenziano gli aspetti cooperativi che intervengono nei percorsi di apprendimento.
La formazione non può dunque essere intesa solo come acquisizione di contenuti già puntualmente codificati, importati dall’esterno, ma soprattutto come valorizzazione e condivisione dei saperi prodotti all’interno una comunità di apprendimento (o una comunità di pratica) attraverso lo svolgimento in comune di attività, nonché la riflessione in comune sugli esiti e sul senso tali attività. In altri termini, secondo l'ottica del costruttivismo sociale, l'apprendimento nasce all'interno di un contesto sociale per effetto della condivisione di una prassi e del ritorno riflessivo sulla prassi stessa.
La categoria del costruttivismo sociale è chiamata in causa in modo particolare nei progetti formativi incentrati su una blended learning strategy.

1 Citazione tratta dalla pagina web "Il costruttivismo e Piaget"




Nessun commento. Vuoi essere il primo.