Indietro

Creare capacità

Data: 17 apr 2012

Se il Pil di un determinato paese cresce, ma non diminuisce il numero di persone deprivate dei diritti all’istruzione, alla salute e ad altre opportunità di realizzazione individuale, possiamo dire che quel paese progredisce?
Da tempo Martha Nussbaum è impegnata a proporre, non solo nelle sedi accademiche ma anche al mondo della politica, dell’economia e della finanza, un nuovo paradigma in grado di misurare la ricchezza di uno stato sulla base dei bisogni soddisfatti e delle opportunità realmente offerte ai cittadini. Istituzioni internazionali come la Banca Mondiale, il Programma per lo sviluppo delle Nazioni Unite, e recentemente anche la Commissione Sarkozy e il premier britannico Cameron, hanno finalmente accettato di porre le «capacità» – le condizioni cioè di poter sviluppare le proprie potenzialità e abilità in una società che consenta effettivamente di usarle – come criterio di valutazione del benessere. Una conquista della filosofia, un nuovo concetto di dignità e sviluppo umano.


Autore: Martha C. Nussbaum

Editore: Il Mulino 2012

Immagini


Nessun commento. Vuoi essere il primo.