Indietro

D.l. 117/07 – Sicurezza stradale

Modificando la precedente decisione politica di non convertire il decreto, l’Assemblea del Senato – astenuto il centrodestra - ha licenziato per la Camera il disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 117 recante disposizioni urgenti per incrementare i livelli di sicurezza nella circolazione stradale. Trasmesso a Montecitorio, la Commissione trasporti della Camera ha avviato l’esame del decreto-legge fissando alle 14 del 24 settembre il termine per la presentazione degli emendamenti. In Aula il provvedimento è stato inserito all’odg della seduta del 25 settembre (il decreto scade il 3 ottobre prossimo). L’articolato prevede: disposizioni in materia di guida senza patente, di limitazioni alla guida, di velocità dei veicoli, di uso dei telefonini durante la guida; modifiche agli articoli 186 e 187 del dlg n. 285 del 1992, in materia di guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di stupefacenti; norme volte a promuovere la consapevolezza dei rischi di incidente stradale in caso di guida in stato di ebbrezza. Le disposizioni del decreto-legge che sostituiscono sanzioni penali con sanzioni amministrative si applicano anche alle violazioni commesse anteriormente alla data di entrata in vigore, purché il procedimento penale non sia stato definito con sentenza o decreto penale irrevocabili. Dal dibattito alla Camera è emersa una situazione di disagio, anche all’interno della maggioranza, nel dover approvare in tempi ristrettissimi il decreto-legge che in parte si sovrappone al disegno di legge sulla stessa materia.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.