Indietro

Dal verbale di accesso, il countdown che garantisce il contradditorio

Se tra la data di consegna del verbale di accesso nei locali della società e l’emissione dell’avviso di accertamento sono trascorsi almeno sessanta giorni, il contribuente non può eccepirne la nullità per mancata osservanza del contraddittorio. Terminata l’attività di controllo, l’ufficio non è obbligato alla redazione di un processo verbale di constatazione. È quanto affermato dalla Cassazione con la pronuncia n. 12094 dell’8 maggio 2019.

Continua la lettura su FiscoOggi la rivista dell’agenzia delle Entrate

 




Nessun commento. Vuoi essere il primo.